Cremazione

La cremazione

La legge valorizza la scelta della cremazione per motivi igienico-sanitari ed ecologici e detta regole per la conservazione e la dispersione delle ceneri.
La scelta di essere cremati può avvenire con la comunicazione della volontà al coniuge o ai figli che però dovranno certificarla al momento della morte all’ufficiale di stato civile del comune dove è avvenuto il decesso. Oppure attraverso l’iscrizione ad una società per la cremazione.
La scelta di essere cremati puo’ avvenire anche in vita per iscritto attraverso
un testamento notarile o una volontà olografa.

UNA SCELTA DI LIBERTA’

La cremazione non ha connotazioni ideologiche, né preclusioni di carattere religioso. Non contrasta con il convincimento dell’immortalità dell’anima, né con la dottrina della risurrezione. Chi sceglie la cremazione decide di sé fino in fondo, con razionalità e nel pieno rispetto dei principi religiosi.

LA POSIZIONE DELLA CHIESA CATTOLICA

L’interesse dell’opinione pubblica sulla posizione della Chiesa in materia di cremazione si spiega per la sempre maggiore diffusione di questa pratica.
La Chiesa ha modificato la sua legislazione e questo è avvenuto già da tempo, a partire dall’istruzione “De cadaverum crematione: piam et constantem” del 1963, che toglie il divieto alla pratica crematoria, riconoscendo le motivazioni igienico – sanitarie ma anche offrendo una precisa argomentazione teologica: “L’incenerimento del cadavere, come non tocca l’anima, e non impedisce all’onnipotenza divina di ricostruire il corpo, così non contiene, in sé, per sé, l’oggettiva negazione di quei dogmi. Non si tratta quindi di cosa intrinsecamente cattiva e contraria alla religione cristiana”.

LA CREMAZIONE: TRADIZIONE E ATTUALITA’

La cremazione è uno dei più antichi rituali, praticato da più popoli in varie parti del mondo fin dagli albori della civiltà. Ha avuto largo seguito anche nelle civiltà mediterranee, presso i Greci, gli Etruschi e i Romani che la consideravano un rito nobilissimo, riservato ai cittadini di rango più elevato. Oggi è una delle pratiche funerarie più seguite nel mondo.

SCARICA IL PDF dell’ articolo 12 della legge regionale 31 ottobre 2007, n. 20 (Disposizioni in materia di cremazione, conservazione, affidamento e dispersione delle ceneri)
Condividi ...Email this to someone
email